Home / Fonderia / Quante tipologie di ghisa esistono? quali sono?

Quante tipologie di ghisa esistono? quali sono?

Quante tipologie di ghisa esistono? quali sono?

Fonderia Scaranello si occupa della fusione di ghise grigie, sferoidali ed alto legate. Ma quante altre tipologie di ghisa esistono e quali sono? ne esistono 6 tipi, ve li elenchiamo :

  • Ghisa base
  • ghisa bianca
  • Ghisa grigia
  • Ghisa malleabile
  • Ghisa sferoidale

Ma da dove traggono origine questi diversi tipi?

Si può fare una prima generale distinzione tra le ghise d’affinazione o di prima fusione, solitamente utilizzate nella produzione dell’acciaio (un tipo di ghisa solitamente derivante dall’altoforno) e ghisa da fonderia o di seconda fusione.

La ghisa di seconda fusione, così come l’acciaio è frutto di una composizione lega specifica, la lega Fe-C, in cui il carbonio rappresenta nella maggior parte dei casi l’elemento principale, determinando alcune principali caratteristiche.

E’ importante notare che il carbonio non è il solo fattore che influenza la ghisa.

Altri fattori di cui tener conto sono la composizione chimica, la velocità di raffreddamento, l’eventuale trattamento termico e l’eventuale trattamento della ghisa fusa.

Per la quantità di carbonio presente in questa composizione, esistono in letteratura due diagrammi di stati Fe-C:

  • Il diagramma ferro-cementite chiamato anche metastabile;
  • Il diagramma ferro-grafite chiamato anche stabile.

In pratica, tutti e due i diagrammi sono utilizzati per lo studio delle ghise. Possono anche essere utilizzati assieme, sovrapposti l’uno all’altro, al fine di ottenere strutture miste grafitico-cementitiche.

La grafite può essere individuata dalla microstruttura della ghisa stessa.

Essa si può a sua volta distinguere in grafite lamellare o vermicolare oppure in grafite sferoidale.

Ecco quindi un altro fattore importante per la distinzione della ghisa (ghisa bianca, ghisa base, ghisa grigia, ghisa malleabile e ghisa sferoidale).

Le diverse forme di grafite inoltre, influenzano le proprietà meccaniche e l’applicazione finale del prodotto finito (chiamato getto).

In conclusione, si possono individuare per ogni tipologia di ghisa, suddivisioni  a seconda della percentuale di carbonio presente: ghisa eutettica, ghisa ipoeutettica e ghisa ipereutettica.

  1. Ghisa eutettica con %C pari 4,3%
  2. Ghisa ipoeutettica con %C tra il 2 e il 4,3%
  3. Ghisa ipereutettica con %C al di sopra del 4,3%

Per riassumere: tutte le ghise sono il risultato di una particolare composizione chimica Fe-C.

Essendo il carbonio il primo elemento che le influenza, possiamo essere in grado di studiare in che quantità esso incide nella formazione dei diversi tipi di ghisa identificandone la relativa percentuale.

Fonderia Scaranello è la fonderia a Rovigo di riferimento per la realizzazione di prodotti in ghisa di alta qualità.

Grazie all’esperienza acquisita in oltre 40 anni nelle fusioni di precisione di ghise grigie, sferoidali e alto legate, Fonderia Scaranello fornisce soluzioni personalizzate in funzione delle specifiche richieste.

Contattaci per qualsiasi informazione:

Riguardo A fonderia scaranello

fonderia scaranello
Fonderia Scaranello Srl è specializzata nella produzione di anime per fonderia a caldo con la tecnologia Shell Moulding, nelle fusioni di ghise grigie, sferoidali ed alto legate in gusci Shell Moulding e nelle lavorazioni meccaniche di finitura dei getti.

Guarda Anche

tensioni residue dei getti di fusione

Come determinare le tensioni residue nei getti di fusione

Come determinare le tensioni residue nei getti di fusione Cosa sono le tensioni residue? si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *