Home / Fonderia / Produzione della Ghisa: come si ottiene questa lega?

Produzione della Ghisa: come si ottiene questa lega?

Produzione della Ghisa: come si ottiene questa lega?

La ghisa, di cui Fonderia Scaranello si occupa della lavorazione, non è altro che una lega formata da ferro e carbonio, la quale dà vita ad un prodotto resistente, anche se fragile agli urti, che non potendo essere forgiato né a freddo né a caldo viene ottenuto solo tramite fusione.

Si differenzia dal ferro battuto, che per ogni pezzo prodotto richiede l’abilità manuale dell’artigiano, in quanto, essendo fusa, consente la riproduzione dello stesso modello in più copie, completamente identiche l’una all’altra.

Grazie a questa caratteristica, l’utilizzo della ghisa ha potuto diffondersi con successo, sostituendo altri materiali, quali legno e marmo.

Come viene prodotta la ghisa

La ghisa è una lega ferro-carbonio a tenore di carbonio relativamente alto (> 2,8 %) viene ottenuta per riduzione o comunque trattamento a caldo dei minerali di ferro.

La produzione della ghisa avviene solitamente riducendo gli ossidi di ferro attraverso combustione di carbone a contatto degli stessi, in apparecchiature chiamate altiforni.

Il minerale viene disposto a strati alternati con carbone a basso tenore di zolfo (solitamente coke) ed il ferro contenuto nel minerale, quando raggiunge lo stato fuso, cola verso il basso raccogliendosi in appositi contenitori.

L’impiego principale della ghisa è quale intermedio nella produzione di acciaio, che si ottiene per decarburazione della ghisa in apparecchiature (convertitori) in cui viene insufflato ossigeno (o aria): questo, combinandosi con il carbonio, ne riduce il tasso nel metallo fuso, evacuandolo come anidride carbonica.

Per le caratteristiche di grande fluidità, la ghisa è usata in larga misura nella produzione di getti di fusione.

Rispetto all’acciaio dolce (C < 1,5 %), la ghisa presenta maggiore durezza e quindi resistenza all’abrasione, e minore resilienza e quindi maggiore fragilità.

Esistono due tipi di ghisa: ghisa lamellare con una struttura perlitico/ferritica adatte per la tempra, poi vi sono le ghise sferoidali a struttura ferritico/perlitica adatte per la tempratura.

In passato la ghisa veniva fusa esclusivamente in terra , poi si è passati alla fusione in conchiglia e oggi si è arrivati alla colata continua che viene denominata anche ghisa idraulica. Le barre a colata continua grazie alla loro estrema compattezza ed assoluta assenza di soffiature la rendono qualitativamente ottima.

Il procedimento di colata continua permette di ottenere una barra di profilo costante, accuratamente fusa ed inoltre le caratteristiche meccaniche risultano nettamente superiori, a parità di lega, a quelle di una tradizionale fusione in terra.

Fonderia Scaranello è specializzata nella produzione di anime per fonderia a caldo con la tecnologia Shell Moulding, nelle fusioni di ghise grigie, sferoidali ed alto legate in gusci Shell Moulding e nelle lavorazioni meccaniche dei getti.

Per qualsiasi informazione o richiesta specifica, non esitare a contattarci:

Save

Riguardo A fonderia scaranello

fonderia scaranello
Fonderia Scaranello Srl è specializzata nella produzione di anime per fonderia a caldo con la tecnologia Shell Moulding, nelle fusioni di ghise grigie, sferoidali ed alto legate in gusci Shell Moulding e nelle lavorazioni meccaniche di finitura dei getti.

Guarda Anche

lavorazione ghisa Fonderia Scaranello

La ghisa: un materiale da sempre tra noi che ha fatto la storia

La ghisa: un materiale da sempre tra noi che ha fatto la storia Che cos’è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *